DELFINO BLU

và dove ti porta il cuore
 
IndiceCalendarioGalleriaFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 L'Aquila reale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 71
Punti : 237
Data d'iscrizione : 01.10.09
Età : 54
Località : latina

MessaggioTitolo: L'Aquila reale   Lun Ott 19, 2009 9:58 pm

Di grandi dimensioni, ha un'apertura alare che nella femmina (come in quasi tutti i rapaci, più grande del maschio) può sfiorare i due metri e mezzo, per oltre sei chili di peso.

Di aspetto maestoso, ha il piumaggio di colore marrone con riflessi dorati. Il becco è forte e ricurvo e le robuste zampe sono ricoperte di piume e fornite di fortissimi artigli. Si distingue per le grandi dimensioni, il volo volteggiante e scivolante con rari battiti d’ala.

L'aquila reale, vera e propria sovrana degli uccelli, è l'aquila più diffusa nell'emisfero settentrionale e preferisce gli ampi spazi, soprattutto se montagnosi.

Si tiene lontana dalle zone troppo boscose e abita solitamente l'area al di là del limite degli alberi, ma subito sotto il livello delle nevi perenni.

Evita in genere le regioni intensamente popolate e i terreni agricoli, forse a causa della persecuzione da parte dell'uomo e dell'avvelenamento da agenti chimici, che in passato ha drasticamente diminuito il numero dei volatili.

L'aquila reale è assente anche nelle pianure, nelle praterie e nelle steppe, poiché questi tipi di territorio offrono pochi punti elevati da cui sia possibile individuare una preda senza alzarsi in volo.

Nel suo territorio una coppia di aquile può avere fino a 12 nidi, costruiti sui dirupi o fra i rami di alberi alti e antichi. Ogni primavera la coppia sceglie un nido e lo rinnova con ramoscelli freschi. La covata ha luogo da gennaio fra gli esemplari che abitano le zone più calde, e da maggio per quelli che abitano le regioni più fredde.

La femmina cova il primo uovo immediatamente e ne depone un secondo dopo 2-5 giorni. Il maschio in questo periodo frequenta poco il nido ma, quando il primo pulcino esce dall'uovo, egli comincia a portare del cibo, che la femmina spezzetta per il piccolo. Nel momento in cui il secondo uovo si schiude il primo nato sta già crescendo velocemente e capita che, negli anni in cui il cibo è più scarso, il primo uccide il secondo nato; ciò garantisce che almeno un pulcino riceva abbastanza cibo per sopravvivere.

La dieta di un'aquila reale varia molto a seconda del tipo di territorio. Le prede tipiche vanno dai mammiferi di taglia piccola e media agli uccelli: conigli, lepri, scoiattoli, marmotte, piccoli daini, galli cedroni, pernici e fagiani.

La prede di solito viene avvistata dall'aquila mentre sorvola bassa il terreno, che controlla scrupolosamente(è provvista di vista acutissima); poi, in veloce planata, cala sulle sue vittime e le ghermisce con gli artigli. Gli uccelli, invece, possono essere afferrati anche in volo. Le prede vengono dilaniate dai potenti artigli dotate di acuminate unghie posteriori che perforano il corpo della vittima uccidendola in breve tempo
study
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://delfinobl.forumattivo.com
 
L'Aquila reale
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Amore letterio e Amore reale
» Biscotti decorati con ghiaccia reale
» cantiere Portaerei Aquila
» Richieste, vere, fatte in farmacia
» Torta English Stile.... così mi piace lavorare!!!

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
DELFINO BLU :: MONDO ANIMALE-
Andare verso: