DELFINO BLU

và dove ti porta il cuore
 
IndiceCalendarioGalleriaFAQCercaLista utentiGruppiRegistrarsiAccedi
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Banner created with MyBannerMaker.com
Utenti online
Free GuestbookImage and video hosting by TinyPic
My Guestbook
accendi una candela per....
Accendi una candela

Condividere | 
 

 Cocker Spaniel

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Matrix63 Tony



Messaggi : 6
Punti : 17
Data d'iscrizione : 29.11.09

MessaggioOggetto: Cocker Spaniel   Mar Gen 26, 2010 11:41 am

Perché un Cocker
Dal 1945 ad oggi il Cocker Spaniel Inglese è divenuto molto popolare e uno dei cani preferiti scelti dagli amanti degli animali che desiderano avere un buon compagno di vita sia in città che in campagna.

Il Cocker è un cane compatto e robusto che si trova a suo agio in qualsiasi ambiente purché abbia la possibilità di muoversi abbastanza a lungo e in modo corretto. Ha un carattere allegro e affettuoso e queste sue qualità, unite al desiderio di piacere (e compiacere il proprio padrone) e la sua gioia di partecipare ad ogni attività sono i suoi maggiori pregi.

A Caccia
Il Cocker non ha mai perso l'istinto di cacciare e riportare, benché oggi le possibilità di farlo siano abbastanza limitate.

E' un cane di un’intelligenza straordinaria, dotato di un meraviglioso istinto per la caccia.

In esposizione
Il Cocker può essere facilmente coinvolto a presentarsi bene nel ring. Ancora una volta il suo carattere allegro ("Merry Cocker") lo rende un buon candidato per quelli tra noi che trovano emozionante la vita competitiva.

In famiglia
La maggior parte dei Cocker trascorre la sua vita come cane da compagnia. La sua media taglia gli dà vantaggio di essere manovrato facilmente e di entrare nella macchina di famiglia. Come cane di casa sarà lieto di avvisare quando si avvicinano gli estranei e se addestrato adeguatamente, lo farà ogni volta. Però non potrà essere lasciato solo per periodi troppo lunghi e non vi consiglio di prendere un Cocker se siete via tutto il giorno per lavoro; la sua curiosità potrebbe causarvi, specie da giovane, molti guai qualora dovesse annoiarsi troppo!

Il Cocker ha una testa molto piacevole, con orecchie lunghe e frangiate. Poche razze possono vantare dei cuccioli così attraenti. Da adulti, le frange si allungano e richiedono molte cure e spazzolate, altrimenti nelle giornate di pioggia in città possono essere un grosso svantaggio. Dedicando un po' di tempo ogni giorno alla toelettatura il pelo del Cocker non vi darà grossi problemi.

In campagna il Cocker si troverà nel suo elemento naturale. Chiunque abbia potuto osservare la sua felicità espressa nella coda che scodinzola ininterrottamente quando è libero nei boschi o nei prati, si renderà conto che in queste condizioni può sfogare il suo istinto naturale, visto che gli antenati del Cocker moderno erano dei cacciatori, come testimoniano del resto le prime testimonianze documentali e pittoriche sulla razza.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Matrix63 Tony



Messaggi : 6
Punti : 17
Data d'iscrizione : 29.11.09

MessaggioOggetto: Storia della razza   Mar Gen 26, 2010 11:46 am

Il Cocker Spaniel è stato riconosciuto dal Kennel Club inglese nel 1892 come razza a sé stante. Prima di quella data i Cocker facevano parte della famiglia più estesa degli Spaniel da lavoro.

L’etimologia della parola deriva da “woodcock” ovvero “beccaccia” il selvatico su cui i cani venivano impiegati.

Si trovano tracce delle origini degli Spaniel già diversi secoli fa, raffigurati in dipinti medievali. Un piccolo Spaniel è stato più volte dipinto da Van Dyke e da altri artisti dell'epoca.
Dal dodicesimo secolo troviamo descrizioni di cani di tipo Spaniel all'interno di opere letterarie. Lo scrittore inglese Chaucher ee il suo contemporaneo francese Gaston de Foix scrivono di un piccolo cane da caccia ottimo anche come cane da compagnia. Entrambi gli autori elogiano la loro bravura nel lavoro, in particolare per la caccia ai volatili.

Nel 1570 il Dr. Cains, medico di Elisabetta I, descrive due razze di Spaniel nel suo libro English Dogges: un cane da caccia ai volatili leggermente più grande e robusto e un piccolo Spaniel Gentle or Comfortor. Comfortor era un termine che all'epoca indicava che qualsiasi malattia di cui soffrisse il padrone sarebbe poi passata al cane, se questi lo aveva accanto.
Re Carlo II era famoso per il suo grande amore per gli animali, tanto è vero che diede il suo nome al Cavalier. E' più che possibile che si trattasse dello stesso cane.

Fu soltanto nella seconda metà del diciannovesimo secolo, quando le esposizioni canine iniziarono a diventare di moda, che si cominciò a classificare gli Spaniel sulla base delle loro dimensioni. Quelli al di sopra degli undici chilogrammi presero il nome di Field Spaniel, e quelli al di sotto Cocker. Si ritiene che anche i Sussex Spaniel siano stati coinvolti in una fase di questo periodo di transizione. Verso il 1890 il Kennel Club classificò ufficialmente le diverse varietà di Spaniel.

Il Cocker così come lo conosciamo oggi è il risultato di una selezione di allevamento iniziata sin dalla fine del secolo scorso.
Obo, il precursore del Cocker Spaniel Inglese, nacque in Inghilterra nel 1879. A quei tempi ci si riferiva a lui come a un Field Spaniel e la sua carriera espositiva, durata circa otto anni, non registrò alcuna sconfitta. Il Campione Obo e i suoi figli figurano in più della metà dei pedigree dei venti anni successivi sia negli Stati Uniti che in Gran Bretagna.

Da allora i Cocker in entrambe le nazioni hanno seguito strade diverse, anche se queste due razze moderne discendono dall'allevamento di Mr. J. J. Farrow. Quando nacque nel 1902 il Cocker Spaniel Club inglese, Mr. Farrow fu uno dei soci fondatori insieme a Mr. R. Lloyd, padre di Mr. H. S. Lloyd che diede vita all'allevamento "Of Ware" famoso in tutto il mondo.

Mr Lloyd in collaborazione con l'allevatrice dei Cocker Falconer, Mrs. Jamieson Higgins, fu un dominatore imbattibile nel mondo delle esposizioni negli anni Trenta sino alla Seconda Guerra Mondiale. Le femmine Falconer erano famose per le loro bellissime teste e per la loro tipicità, e molte di loro hanno dato vita a nuovi allevamenti.

Nel periodo successivo alla guerra nacquero nuovi allevamenti che lavoravano su nuove correnti di sangue creando più competitività sui ring delle esposizioni. Tra i più famosi ricordiamo l'allevamento di pluricolori Colinwood, il cui Colinwood Cowboy fu il primo campione del dopoguerra. I Colinwood divennero sempre più influenti per i trenta anni seguenti, con soggetti famosi quali Sh.Ch. Colinwood Silver Lariot (detentore di diversi record della razza), Sh.Ch. Colinwood Bunting, Sh.Ch. Colinwood Black Eagle e Sh.Ch. Colinwood Bellboy.

Dagli anni Settanta in poi sono apparse altre famose correnti di sangue quali Thornfalcon, Crosebein, Bitcon, Bournehouse, Styvechale, Quaine, Peasemore, Okell, Craigleith, Matterhorn Scolys, Weirdene, Lochdene, Classicway, Merryworth, Oxshott, Normanview, Cilleine, Tarling.

Tra gli unicolore sono diventati famosi i Broomleaf, Treetops, Lochranza, Sixshots e Misbourne, le cui correnti fecero strada subito dopo la Seconda Guerra Mondiale.
Sono inoltre emersi con successo i Kavora, Astrawin, Kenavon, Olanza, Canigou, Quettadene, Sorbrook, Helewood..

Nel corso degli anni si sono verificati molti cambiamenti e miglioramenti nella razza. Basta paragonare le fotografie scattate cinquanta anni fa con quelle di oggi, tali mutamenti sono evidenti. Il pregio più importante dei cani di oggi è che il "tipo" risulta molto più omogeneo. I mantelli presentano più frange, i tronchi sono più raccolti e l'insieme nel complesso più armonico.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
Cocker Spaniel
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
DELFINO BLU :: MONDO ANIMALE-
Andare verso: